“URBAN & HUMAN EMPATHY” – IL LIBRO E LA MOSTRA (2)

Poco tempo fa in questo articolo vi parlai della mia partecipazione al progetto fotografico  “Urban & Human Empathy” (per leggere l’articolo clicca QUI). Un progetto lanciato dalla piattaforma  Exhibit Around, incentrato sulla presenza umana immersa nel contesto urbano. Il progetto prevedeva un Libro ed una serie di mostre. Vi dissi anche che tra i 49 fotografi selezionati c’ero anche io con 2 fotografie…ma mi sono sbagliato perché le foto sono

Koimêtêrion project su ClickMagazine

Un progetto nato nel 2014 e che forse oggi si è concluso (ma non è mai detto!!). Il progetto fotografico “Koimêtêrion” comincia a prendere forma nella mia mente ancor prima di quell’anno, tutto “nasce” successivamente la perdita di mio padre, risalente a qualche anno prima. Dalla sua morte non sono più andato al cimitero, ho rifiutato la sua morte …ma non andare a visitare i propri cari defunti significa rinunciare

Urban & Human Empathy – Il libro e la mostra

Cos’è “Urban & Human Empathy”?? E’ un progetto fotografico lanciato dalla piattaforma Exhibit Around, incentrato sulla presenza umana immersa nel contesto urbano. Il progetto, al quale partecipano 49 fotografi da tutto il mondo, comprende un volume e un ciclo di mostre internazionali. Bene perché vi parlo di questo? Perché tra i 49 fotografi selezionati ci sono anche io!! 🙂 Una mostra si è già conclusa in agosto a  Łódź (Polonia)

Street Photography…appunti sparsi#1 – William Klein: anticonformismo e street photography

Non amo molto i tecnicismi e le regole della fotografia, scatto d’istinto e spesso le mie foto non sono particolarmente belle da un punto di vista compositivo. Prendendo spunto da questo mi viene in mente un personaggio “rivoluzionario” della fotografia, William Klein, che si ribellò agli stili e alle regole fotografiche ufficialmente riconosciute ai suoi tempi e dettate principalmente da Henri Cartier-Bresson e da altri “classici” della fotografia di strada.