Il Palio: una metafora della vita.

Raccontare a parole cos’è il Palio è difficile; potrebbe sembrare più semplice raccontarlo attraverso le fotografie, ma non è così. Non è certamente pensabile che qualcuno, estraneo alla “follia del Palio”, riesca a coglierne la vera essenza. Io ho provato. Sarò più perspicace degli altri? Sono più sensibile? Ho un senso estetico spiccato? Forse e comunque non so se vi sono riuscito; posso dire con certezza che la prima volta che assisti dal vivo, ma soprattutto “nel cuore” di questa incredibile manifestazione, rimani colpito nel profondo.Raramente ci si dimentica di una cosa del genere. Il Palio non è una semplice corsa di cavalli. Il Palio è il cavallo. Il Palio è la gente, la gente di Siena.È attesa febbrile. È smania. È emozione senza fine. Nei loro cuori alberga l’eccitazione mista alla paura. L’attesa è snervante, immersi nei pensieri misti tra preghiera e scaramanzia. Si canta, insieme, per scacciare i pensieri e per affermare la propria appartenenza. Poi in pochi minuti tutto finisce e inizia la festa. Solo una bandiera sventolerà festante. Sarà un tripudio di emozioni: pianti, urla, abbracci, sorrisi ed ancora canti. È solo una festa, dirà qualcuno. È solo una corsa di cavalli, diranno altri, ma il Palio no….il Palio è una metafora della vita!

SalvaSalva

SalvaSalva